Fiori, colori e l’arte di mimetizzarsi

By | Abiti, Non categorizzato | No Comments

Mimetizzarsi è un’arte. Ci avete mai pensato? Molti animali si mimetizzano per nascondersi, per difendersi o per attaccare senza essere visti. Camaleonti, polpi, farfalle sono maestri di mimetismo, riescono a confondersi (o forse sarebbe meglio dire “fondersi”) così bene nella natura da beffare il proprio predatore o chiunque li osservi grazie a una particolare capacità di cambiare colore o, anche, di acquisire caratteristiche di altri esseri animali.

E noi? Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, non ha desiderato di potersi mimetizzare, di poter diventare tutt’uno col paesaggio. Non per nascondersi, ma per riconnettersi alla natura, tornare a far parte di essa, dei suoi colori, delle sue forme, delle sue manifestazioni sorprendenti…

Non è un caso se la fotografa e bodypainter Orly Faya stia riscuotendo in Rete un successo stratosferico con i suoi scatti, in cui corpi dipinti diventano una cosa sola con l’ambiente tanto che, spesso, si fatica a distinguerli.

Come lei, anche Simona Chiaravalle, anima fondatrice di BkiB, conosce bene il fascino che emana la natura e la celebra secondo la sua visione da esteta, non con pennelli e macchine fotografiche ma con stoffe e colori, scegliendo sempre tessuti in cui i fiori, le fronde, i petali, i ramage -siano essi naïf o così ben fatti da sembrar veri- sono protagonisti. Si stagliano su pizzi, sbocciano su seta fluida, fanno capolino da damaschi e tessuti operati, esplodono sui broccati…

Provate a indossare l’abito-kimono che ha disegnato per la Primavera-Estate. Lungo alla caviglia, ha uno scollo all’americana, un incrocio che si chiude con velata sensualità sul décolleté, una cintura ispirazione obi e una stampa a esotici disegni cashmere nei toni del rosa carico e del giallo. E poi, con addosso questa meraviglia, recatevi alle mostre floreali ospitate nei giardini più belli d’Italia, che a maggio aprono i loro cancelli a un tripudio di colori e profumi.

 

 

 

 

Al Castello di Masino (TO), ai Giardini del Frontone (PG), ai Giardini Estensi (FE), a Orticola (mostra-mercato milanese di piante insolite e rare tra le più prestigiose a livello internazionale, che inaugura su invito con un dress code che impone cappellini floreali!) vi ritroverete immerse in un paradiso perduto.

Anzi, vestite BkiB vi sorprenderete a sentirvi voi stesse dei fiori, vestite di petali vellutati dai colori gioioisi, di una bellezza raggiante, assetate di sole, protese con orgoglio verso il cielo.

Mimetizzate con le piante e i fiori che vi circondano, ma solo per godere pienamente della bellezza della natura, che vi comprende e vi accoglie. Poi, verso sera, la bellezza non si affievolisce ma si accentua: alla prima brezza, basta infilarsi un kimono di seta damascata percorso da ramage in boccio. Che BkiB propone nelle sfumature della fuchsia, ovviamente!

Kimono e geek style alla maniera di Virginia Woolf

By | Abiti, Eventi, Non categorizzato | No Comments

Siete (come noi!) appassionate di libri? Amate pazzamente le pagine da sfogliare, l’odore della carta stampata, perdervi tra scaffali zeppi di volumi? Questo è un periodo intenso e pieno di emozioni per voi: infilatevi un kimono e correte a Torino .

Oggi fino al 14 maggio tappa d’obbligo è il Salone Internazionale del Libro, che in questi giorni rende la città ancora più speciale del solito (autori, agenti, scout, premi Nobel,, dove da  premi Oscar, premi Pulitzer, premi Goncourt, premi Strega, alcune delle menti più brillanti del pianeta riunite sotto lo stesso spicchio di cielo, ve ne rendete conto?).

Tra i tanti appuntamenti organizzati in città, che ce n’è uno che ci fa sognare a occhi aperti e ci rende ancora più creative di fronte al nostro armadio: “Leggere, tradurre, amare Virginia Woolf” è un incontro che impegna Nadia Fuisini, profonda conoscitrice della scrittrice e della sua opera. Cosa c’entra Virginia Woolf con la moda? Cosa avvicina l’autrice de La signora Dalloway e di capolavori assoluti del modernismo a BkiB? Semplice: un kimono!

 

 

by Lady Ottoline Morrell, vintage snapshot print, June 1923

 

 

Proprio così: il kimono è uno dei capisaldi della produzione di Simona Chiaravalle, anima di BkiB, desiderosa di riportare nella moda femminile l’eterea eleganza e il culto del bello degli inizi del ‘900. Di pizzo candido, raffinato e snob, il kimono corto che BkiB propone per la Primavera/Estate sarebbe piaciuto tantissimo a Virginia Woolf!

 

 

Questa donna di un’intensità straordinaria, che amava mixare e contaminare generi tanto diversi tra loro, che adorava abbinare (con studiata nonchalance) scialli da sera e stivali infangati, grembiuli e stole di pelliccia, cardigan over e bluse di pizzo vittoriano, lo avrebbe indossato su abiti di seta scivolati sul corpo e avrebbe aggiunto un enorme cappello di paglia decorato di fiori e scarponcini da giardinaggio.

Oggi sarebbe considerata una inarrivabile maestra di quello stile geek chic che, a 120 anni di distanza, piace ai designer più colti e alle influencer più sofisticate. Uno stile da imitare grazie alla versatilità del kimono di BkiB, aperto a mille interpretazioni proprio come una pagina bianca. Lo si può indossare su slip dress di seta come su costumi da bagno, su tubini slim fit e salopette di jeans, di giorno e di sera in un mix&match di stili contrapposti e personali. Tutti da scrivere.

 

Il vero lusso è… indossare un kimono e prendersi tempo per sé

By | Abiti, Eventi, Non categorizzato, trend | No Comments

Siete d’accordo? Il vero lusso, oggi, è potersi concedere del tempo. Non solo per riposare: le energie più preziose si recuperano facendo ciò che si ama. Ritroviamo noi stesse andando dove ci porta il cuore. A Bologna, per esempio, dove a Palazzo Albergati è stata appena inaugurata la prima grande mostra dedicata al Giappone classico. Infiliamoci un kimono di BkiB e perdiamoci tra queste meraviglie!

Da Hiroshige a Utamaro, da Hokusai a Kuniyoshi, tutti i più grandi artisti dell’Ottocento giapponese si fanno ammirare attraverso il mondo femminile delle bellissime Geisha e delle Ōiran (le cortigiane d’alto rango), il fascino di leggendari guerrieri, il racconto della nascita dell’ukiyo-e e le famose stampe Shunga ricche di erotismo, le opere che ritraggono gli attori del teatro Nō e Kabuki accanto a quelle che rappresentano il mondo della natura in tutte le sue manifestazioni, fiori, uccelli, paesaggi.

Durante il percorso di “Giappone. Storie d’amore e di guerra” si vive sospesi tra donne bellissime ed eroi impavidi, mondi visionari, animali fantastici e luoghi bizzarri e ci si immerge nella vita dell’epoca grazie all’esposizione di vestiti di samurai, kimono, ventagli e fotografie.

Un mondo suadente e fluttuante che BkiB è capace di far rivivere nelle creazioni in cui è maestra. I kimono più belli, tagliati nella seta preziosa dei più bravi tessutai italiani, sono concepiti da Simona Chiaravalle, fondatrice e designer del brand, per vestire i nostri momenti di pace, accarezzarci il corpo morbidamente e regalarci uno charme senza pari.

 

 

Ma anche -in nome di una versatilità tutta femminile- per accompagnarci con un’eleganza esotica e ammaliatrice dal cocktail serale in poi. Il kimono di BkiB, stampato a fiori dalle tinte neutre e soft, si infila, proprio come un classico spolverino, su un paio di jeans come su un abito sottoveste. Si sostituiscono l’obi con una cintura borchiata e rock, i geta con slippers di pelle o con sandali dal tacco massiccio e si è pronte per qualsiasi occasione!

Chi ha la fortuna di trovarsi in un posto caldo, può sfoggiarlo perfino come copricostume sciccosissimo in riva al mare o a bordo piscina, durante indimenticabili pool party. Il kimono di BkiB è la mise perfetta per concedersi il tempo di fare cose belle. Compreso andar per musei (PS la mostra sarà aperta fino al 29 luglio!).

Sognando un’estate in kimono e bikini rétro-chic

By | Abiti, Costumi, Non categorizzato | No Comments

Chiudete gli occhi. Immaginate la sabbia candida e impalpabile, l’acqua cristallina e calma, una luce intensa, che accarezza la pelle. Lo sentite il profumo della salsedine? E l’abbraccio del sole? La sentite tutta questa pace, questo silenzio? Prendersi del tempo per rigenerarsi, per prendersi cura di sé, è fondamentale per riattivare le energie positive, per ritrovarsi.

Ci sono dei lunghi weekend in questo periodo, ponti preziosi per staccare la spina e iniziare a dare i primi assaggi all’estate. Regola numero uno? Viaggiare leggere. Solo così si alleggeriscono anche i pensieri! Non serve un bagaglio eccessivo, bastano pochi pezzi astuti e raffinati e BkiB ha quello che fa per voi.

Lo sa bene Nicole Mazzocato, un passato da corteggiatrice del programma Uomini e donne (è fidanzata con il tronista Fabio Colloricchio) e un presente da influencer con oltre un milione di follower su Instagram. Bellissima, grandi occhi azzurri, per il suo viaggio alle Maldive non poteva fare scelta stilistica migliore, mettendo in valigia costumi e kimoni della collezione Primavera/Estate di BkiB.

Pezzi che Simona Chiaravalle, anima del marchio, ha appositamente concepito per essere femminili e sensuali, ma anche versatili e creati per le donne di oggi, multitasking e con più sfaccettature di un diamante. Pezzi impeccabili dal mattino alla sera per accompagnare con classe e glamour le occasioni più disparate.

Prendete, per esempio, il kimono prezioso che Nicole indossa in riva al mare. Double face, è in ciniglia leggera e setosa nei toni caldi dell’oro, doppiata di satin nero liquido. Potete sfoggiarlo come copricostume, come robe de chambre sulla lingerie più sexy, come abito sofisticato nei party sulla spiaggia o a bordo piscina. E perfino su un paio di jeans!

BkiB ha disegnato anche costumi da bagno di un’eleganza senza pari, che sorreggono senza costringere, che esaltano le forme senza esibirle, che seducono con dettagli dal fascino rétro come gli slip a vita alta, dalla sgambatura perfetta.

Meraviglia delle meraviglie, il bikini con brassière resa speciale da un piccolo drappeggio e da manichine che scendono sulle spalle, da sfoggiare -proprio come fa Nicole- anche come top lontano dalle spiagge, su shorts e gonne gitane. In tessuto laminato a tutta luce, ha riflessi caldi e sofisticati che fanno venir voglia di tramonti, di emozioni. E voi, siete pronte a vivere un’estate da sogno?

 

 

 

Tinte pastello reloaded: indossarle insieme ne amplifica la bellezza

By | Abiti, Non categorizzato, trend | No Comments

Dopo tanto nero e grigio, dopo un lungo inverno, che benedizione le tinte pastello! Quelle gradazioni soft e delicate che fanno subito primavera, che infondono un senso di calma, che allontanano lo stress, che addolciscono i pensieri, alleggeriscono la vita, illuminano di una luce piacevole, mai abbagliante, ogni giornata… Pensate siano stucchevoli? Vi ricrederete!

Se ricordate alcune delle sfilate più belle, avrete bene in mente di cosa stiamo parlando: l’inebriante palette dei rosa di Fendi, il lilla in total look di Max Mara, gli azzurri e i verde acqua laminati di Alberta Ferretti, il pervinca di Bottega Veneta… Perfino i capi sporty di Lacoste amano le nuances soft!

Non si tratta di colori che tingono look bamboleggianti, girlish o “alla Lolita”, ma che definiscono uno stile ultra sofisticato fatto di capi raffinati, tagli strutturati, forme decise. Insomma, niente paura: il guardaroba più fresco e stiloso di primavera, di zuccheroso ha solo le sfumature ed è dedicato a creature poetiche, sì, ma dalla forte personalità (oltre che da uno spiccato senso estetico!).

BkiB è una delle interpreti più sensibili di questo trend: nelle mani di Simona Chiaravalle, anima del marchio, le tinte pallide diventano il mezzo con cui la designer racconta la sua visione della femminilità legata allo stile (sensuale ma sussurrata, forte ma eterea, elegante ma versatile).

Attraverso il rosa nude, l’azzurro evanescente, il giallo appena accennato, dipana storie che parlano della tridimensionalità di un broccato o della lucentezza della seta, della poesia nascosta in un kimono, del volume ricercato di una gonna, della morbidezza di una camicia che accarezza la pelle…

Se non bastasse la bellezza dei broccati e dei tessuti pregiati scelti tra i migliori produttori italiani, se non fosse sufficiente l’eccellenza della fattura curata in ogni minimo dettaglio, il tocco finale viene dal piglio glam che BkiB conferisce a un’immagine tanto aristocratica: non sceglie un’unica tonalità pastello ma una combinazione perfettamente calibrata, sospesa tra sogno e realtà.

 

 

Un tris di sfumature in cui i fiori 3D color argento si stagliano dolcemente sul color crema della gonna ampia lunga alla caviglia e sull’azzurro polvere del kimono da portare slacciato, con nonchalance (che non è difficile immaginare né indossato su della lingerie di satin, né su un semplice paio di jeans!). E in cui piccole piume, che profilano il colletto della camicia color fiordaliso, danzano lievi alla brezza. Sarà una bellissima primavera!

Il doppio sogno di un kimono double face

By | Abiti, trend | No Comments

«Concepivo gli abiti come li volevo: senza fodere, con l’interno uguale all’esterno, il double face mi dava l’idea dell’ordine, del pulito». Così raccontava Mila Schön, signora della moda italiana: è a lei che dobbiamo l’invenzione del double face di cui fu magistrale interprete. Avete mai provato a indossare un capo double? È un’esperienza straordinaria, non solo perché il tessuto, solitamente prezioso, viene a diretto contatto con la pelle senza l’intermediazione di fredde fodere, ma soprattutto perché è frutto di un lavoro artigianale più che minuzioso.

Accoppiare due tessuti è un’arte. Un esercizio di precisione assoluta, che non perdona: le stoffe devono essere tagliate e cucite alla perfezione, con punti invisibili e interventi sartoriali appannaggio solo di mani esperte. Dagli anni ‘60, il pallino di Mila Schön è diventato un gioco di stile su cui si misurano quei designer che fanno dell’artigianalità il loro punto di forza.

Facendo tesoro della lezione di garbo ed eleganza della Schön e spinta dalla sua grande passione per il bello e il ben fatto, mixata al rigore da cui nasce il vero lusso, BkiB ha creato la sua interpretazione –sofisticata e assolutamente chic– del double face: un lungo kimono reversibile di raso doppiato con uno dei meravigliosi broccati dai ramage tridimensionali selezionati tra i migliori tessutai Made in Italy.

Non c’è diritto, non c’è rovescio, ma ci sono due anime: una scura, notturna, intrigante, l’altra esotica, delicata, materica. Si infila in un verso o nell’altro a seconda della mise, dell’umore. E si trasforma in un istante: due capolavori in uno. Le maniche da risvoltare, la cintura con cui giocare invitano a uno scambio affascinante tra interno ed esterno, tra broccato e satin, tra nero totale e tinte soft, tra la magia dell’antico Giappone e le forme pure e lineari del più raffinato stile contemporaneo.

Come si porta? Semplice: il kimono double di BkiB è multiplo anche nei modi in cui può essere indossato. Può diventare un seducente housecoat, un elegantissimo soprabito su abiti da sera o –perché no– può perfino far risplendere di un inedito charme il più semplice paio di jeans.

 

Le creature d’argento di BkiB abbagliano perfino la luna

By | Abiti, trend | No Comments

Alle sognatrici di galassie lontane. A chi si sveglia nel cuore della notte per contemplare le stelle. A chi è cresciuto nel mito di “Star Wars” e da mesi ha programmato di vedersi l’ultimo episodio che promette scintille e a chi, a un corpo celeste, vuole somigliare, brillando dal mattino alla sera di luce propria, BkiB dedica le sue creazioni più luminose.

Se ami i bagliori siderali, se vuoi rendere il tuo guardaroba spaziale, se vuoi che i tuoi look siano assolutamente galattici, non potrai resistere alla bellezza dei broccati scintillanti e dei velluti suadenti selezionati personalmente da Simona Chiaravalle, anima di BkiB e ideatrice di una moda elegante ed eterea.

Una moda non fatta di eccessi ma di dettagli straordinari, ispirata all’estetica degli inizi del ‘900, quando il culto del bello in ogni sua forma scandiva ogni istante, ogni occasione.

Bagliori lunari per creature di altri mondi
I kimono e gli housecoat dai riflessi argentei, le bluse tagliate in floccati luminosi, i bomber in broccato brillante da cui farsi avvolgere e con cui ammaliare, sono la risposta perfetta di BkiB al silver trend che ha spopolato sulle passerelle dei designer

più importanti, in omaggio all’inizio della corsa allo spazio iniziata esattamente 60 anni fa con il lancio dello Sputnik sovietico, primo satellite della Terra.

Scenografici quanto basta da non passare mai inosservati, sofisticati all’ennesima potenza, dispensatori di luce e di glamour, i capi lunari di BkiB hanno una doppia anima: i kimono e gli housecoat puoi indossarli in casa, per rendere ultra chic ogni tua mise. O sfoggiarli nelle occasioni più speciali, che siano feste, prime a teatro, cene importanti.

Puoi infilarli sopra smoking, tubini, abiti da sera dalle lunghe gonne impalpabili. Poi, ti basterà un’acconciatura raccolta o un piccolo diadema per trasformarti in una magnifica creatura, pronta stupire chiunque capiti nella tua orbita.

Kimono: il trend di stagione direttamente dal Sol Levante

By | Abiti | No Comments

Arriva direttamente dal Sol Levante il capo più cool della prossima stagione. Che sia Kurotomesode, più formale ed elegante, o Yukata, più casual e convenzionale, è il Kimono a conquistare le collezioni Autunno/Inverno 2018 che vedremo sulle prossime passerelle.

Reinterpretato in chiave moderna e con un tocco di occidentalità, Simona Chiaravalle ha pensato a un Kimono dalle forme uniche e dai colori raggianti, visto il successo dei modelli precedenti, per un inverno all’insegna della vivacità ed eleganza.

L’origine del Kimono

Dopo aver conquistato a pieni voti il gusto di attrici, donne dello spettacolo e le più influenti fashion blogger, l’abito giapponese per eccellenza, nato nel IV secolo in Cina e diffusosi nel VIII secolo in Giappone, non si può considerare un semplice capo d’abbigliamento. Costituisce, infatti, un linguaggio non verbale, parte della pura arte della seduzione, caratterizzato dal fascino e dal mistero di quello che cela e nella grazia dei movimenti di chi lo indossa.

Per questo Bkib presenta dei Kimono unici e inimitabili: un trend di stagione, da indossare in più occasioni come ad una festa, a un matrimonio o una cerimonia, o semplicemente per un elegante aperitivo o una passeggiata per le vie della città.

Insomma, da sempre e per sempre l’outfit perfetto, che, seppur in forme e colori atipici rispetto al classico, è capace di rievocare le fantasie zen e il design orientale. Il capo in grado non solo di raccontare lo stile giapponese, semplice ed essenziale, ma soprattutto di donare raffinatezza ed eleganza a chiunque lo indossi, proprio come una Geisha.

Maria Pia Calzone indossa il coat Bkib a Roma

By | Non categorizzato | No Comments

Un coat per una serata mondana

In occasione di una serata mondana a Roma, l’attrice italiana Maria Pia Calzone (Gomorra – la serie, La cena di Natale) ha indossato uno short coat di BkiB, brand creato dall’imprenditrice milanese Simona Chiaravalle.

Maria Pia Calzona, volto ormai celebre del cinema italiano, debutta nel 1988 con la pellicola “Chiari di luna” di Lello Arena e prende parte a 18 pellicole, tutte made in Italy. Il 2013 l’ha vista impegnata nelle riprese di Gomorra, la serie cult tratta dal romanzo omonimo di Roberto Saviano.

Affascinata dalla creatività e della fantasia di Simona Chiaravalle, la bella e brava attrice italiana ha scelto di illuminarsi dei colori BkiB abbinando il coat in broccato a una sensuale canottina in seta.

Il raffinato styling, curato dalla consulente d’immagine Margherita Perico riflette la scelta dell’attrice di presentarsi con un look chic ed essenziale, decisamente in contrasto con i popolari personaggi da lei interpretati. Un modo efficace per distinguere la persona dall’attrice che Margherita Perico ha saputo rappresentare appieno.

 

coat

Maria Pia Calzone indossa il coat BkiB

 

Protagonista il broccato

I tessuti in broccato, dalla preziosa fattura, specchio fedele dell’eccellenza artigiana del made in Italy, sono perfetti anche per un’interpretazione day by day e non solo per le speciali occasioni. Abbinabili a semplici jeans e T-shirt, gli arabescati kimono di BkiB possono arricchire un look quotidiano, donandogli un carattere fashion e ricercato.

La fantasia fresca e colorata del coat dona luminosità e solarità a chi lo indossa.

 

coat

Dettagli del coat broccato di BkiB

Floral: Anticipate the Spring By Wearing Sophisticated Fantasies

By | Non categorizzato | No Comments

The floral fantasy is regularly a feature of high-fashion creations from Dolce and Gabbana to Gucci. Nature reigns over most of the creations in the Spring-Summer collections, but are not restricted to that season. Even the Fall Winter 2016/2017 collection offered a touch of nature to passionate haute couture fans, making floral elements the undisputed star of the cold winter season.

For those who love to wear simple outfits without giving up a touch of glamour, shoes with natural embroideries are a fun compromise that give personality and uniqueness to your style. Creations from Miu Miu or Laurence Dacade boots use plant motifs, which also always seem to make a plain colored dress dynamic. Flowers are also a great way to enhance a simple outfit featuring jeans and white shirts.

One of the latest fashion trends is also to wear long dresses with a classic cut, such as the creations of Erdem, along with a warm and enveloping coat as well as embroidered, refined, richly-colored bags with natural textures from brands like Gucci, Fendi and Alexander McQueen.

schermata-2016-12-22-alle-17-28-20schermata-2016-12-22-alle-17-28-44

 

The Flowers Bloom on BkiB’s Designs

Originality is the touchstone of Simona Chiaravalle, the creator of BkiB brand. Refined natural textures adorn her oriental kimono, which is embellished with natural patterns and can be worn even during winter. The floral patterns of the kimono appear like crystals on the soft and full- bodied materials, where the colors of the ice stand out from shades of blue, silver and white.

screenshot_2016-12-01-14-18-00

But that’s not the whole story. Not only are there light colors and pastel tones, but the kimono also features bright shades of pink, red and orange that decorate the BkiB kimono with floral textures making it fun to wear during the long winter period.

With a sumptuous BkiB golden kimono you will be ready to amaze anyone with an unexpected brilliance. Its sophisticated embroidery of golden roses gives the design grace and elegance, while offering a delicious a foretaste of spring.