Niente è più frizzante e spensierato di un caftano… rosa “Schiaparelli”!

By 06/03/2018Abiti, trend

Pochi colori hanno una storia così intensa da raccontare come il rosa shocking, tinta vibrante e piena di energia inventata e utilizzata per la prima volta nella moda da quel genio incredibile che fu Elsa Schiaparelli, la couturière che rivoluzionò la moda dalla fine degli anni ’20 in poi. A lei dobbiamo l’introduzione delle prime sfilate di moda, collezioni tematiche che sono entrate nella storia ispirate al circo, alla musica, all’astrologia…

Le dobbiamo il binomio arte-moda, nato dalla sua grande passione per il Surrealismo, a cui rese omaggio con creazioni ancora oggi fonte d’ispirazione (l’abito da sera con maxi aragosta e il cappello-scarpa ideati insieme all’amico Salvador Dalì, i guanti effetto unghie laccate, i maxi insetti ricamati su pull e cappe, la stampa giornale, il maglione raggi X ispirato allo scheletro… ). Sono tante le innovazioni che portano la sua firma, a cui tanto devono i protagonisti della moda, a cui tantissimo dobbiamo noi, della moda innamorati.

Il rosa shocking trova nelle mani di un’altra donna dalla raffinata sensibilità, l’anima e fondatrice di BkiB Simona Chiaravalle, un’alleata speciale, abile interprete di una femminilità poetica ed eccentrica al tempo stesso. Il caftano che BkiB propone per l’estate è rosa shocking per sottolineare la bellezza di donne sicure di sé, gioiose, effervescenti.

 

 

È in seta lucente, con arricciatura a punto smock sul décolleté (così da poter abbassare la scollatura, lasciando scoperte con sensuale nonchalance le spalle…) e in vita. Un alto spacco laterale e la cintura coordinata da annodare ne fanno un capo versatile, ideale in estate come copricostume o elegante cocktail dress, ma bellissimo anche lontano dalle spiagge.

Chi di voi non può fare a meno di aspettare il solleone, può sfoggiarlo su mise hippie style, con jeans e sandali gioiello rasoterra. O la sera, su top e leggings seconda pelle, con tacchi alti. E perfino su pantaloni classici a sigaretta, con pump shoes d’ordinanza e, sopra, una giacca dal perfetto aplomb. Dando così il via a un gioco iper femminile di sovrapposizioni alla maniera di BkiB, eccentrico ma assolutamente chic, per sprizzare gioia e “good vibes” anche nel caos e nella monotonia di città.