kaftani, bikini e dintorni

Il mondo BkiB

Dal mare al resort di lusso: storia del brand

BkiB nasce da un’idea di Simona Chiaravalle, ex pubblicitaria e mamma di quattro splendide fanciulle. Dall’esigenza di vestire prima le bambine e poi le ragazze al mare, Simona inizia a concepire una linea che dal costume da bagno progressivamente sviluppa una serie di proposte anche per l’abbigliamento, destinate ad un pubblico raffinato e sensibile alla purezza dell’eleganza.
La proposta BKIB è un mondo da scoprire, fatto di kaftani, housecoat, dressing gown, abiti, tute e costumi da bagno. Creazioni talvolta difficilmente classificabili perché fortemente versatili e adatti a diversi contesti. Dalla spiaggia al salotto di casa, dalla terrazza glamour, al resort di lusso. L’orizzonte dell’ispirazione è in continua espansione, dalle forme asiatiche dei kimono alle vestaglie d’ispirazione francese, dal bianco e nero di Horst alle citazioni dall’Art Déco, con la sua visione lineare e la palette cromatica preziosa. Una proposta che partendo dal passato si rivolge ad un bisogno quanto mai attuale di riscoperta del tempo in cui la sensualità femminile ha ottenuto la legittimazione tanto attesa. Sofisticata, colta, intraprendente, la donna BkiB non ha timore di esporre il proprio corpo. Conosce il limite che separa la seduzione dall’eccesso, senza mai oltrepassarlo.

quando il comfort diventa sofisticato

BkiB: Missione ricercatezza

Una scelta esclusiva di colori e tessuti

BkiB conferma la sua vocazione al sofisticato e all’esclusivo anche nella meticolosa ricerca tecnica: tra tessuti floccati su disegni originali, morbidissime piume, materiali semitrasparenti leggeri, la proposta del brand non smette di essere estremamente comoda, in via della scelta di fornire un abbigliamento sempre stretching e confortevole. I colori giocano con l’essenzialità del bianco e nero e coi mezzi toni della spiaggia al tramonto (oro, argento, terre). Una tavolozza delicata, avvolgente, controbilanciata in brio da luccicanti elementi antagonisti quali swarovsky e paillettes, integrati sempre con studiata moderazione.